Restyling veloce con i pavimenti in resina: belli, moderni e resistenti

Prima di scoprire come impiegare la resina per rivestire i pavimenti della casa e dell’outdoor, cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche della resina e in quali contesti si adatta meglio.

Per prima cosa è bene chiarire che ad un primo impatto i pavimenti in resina possono sembrare molto simili ai pavimenti in microcemento.

Stessa superficie continua ed omogenea, stessa assenza di fughe, ma ad uno sguardo più approfondito scopriamo che in realtà sono due rivestimenti e materiali molto diversi.

I rivestimenti in microcemento sono a base cementizia, mentre la resina epossidica si ottiene mediante la miscela di una componente base in resina e dei polimeri termoindurenti.

La principale differenza consiste nell’effetto finale.

I rivestimenti in microcemento garantiscono un effetto molto naturale, tanto da essere impiegati sia per i pavimenti che per altre superfici, come pareti e soffitti.

Al contrario, la resa estetica di un pavimento in resina a base epossidica è tendenzialmente “plastica”, simile all’effetto di un vetro lucido, e comunque meno naturale del cemento.

Pavimenti in resina per interni

pavimenti in resina di design esclusivoI pavimenti in resina per interni rappresentano una soluzione alternativa sempre più richiesta rispetto alla classica ceramica o allo stesso cemento.


Il motivo risiede nei tanti vantaggi della resina, sia a livello estetico che funzionale:

  • la resina dona all’ambiente un aspetto moderno e pulito, grazie all’assenza di fughe e all’effetto visivo di omogeneità e continuità stilistica;
  •  il basso spessore e la facilità di presa su qualsiasi materiale rende la resina adatta a rivestire anche una pavimentazione preesistente in modo veloce, pratico ed economico, senza demolire e senza sporcare! Perciò, se non ne puoi più dei tuoi vecchi pavimenti e hai deciso di dare una svolta all’aspetto della cucina, del living o del bagno senza imbarcarti in faticose e costose ristrutturazioni, la soluzione si chiama resina!
  • antipolvere e antiolio, i pavimenti in resina non assorbono lo sporco e si puliscono in un attimo;
  •  la resina è un materiale personalizzabile nei colori e negli effetti: si può ottenere una pavimentazione lucida monocolore o con un mix di pattern e colori diversi, oppure un elegante effetto marmo lucido;
  • la resina è impermeabile e, se trattata adeguatamente, resiste bene agli agenti atmosferici, agli agenti chimici e abrasivi, rivelandosi perfetta per rivestire anche i pavimenti del terrazzo, del balcone o del posto auto.
pavimenti in resina di design esclusivoViene da sé che l’edilizia moderna si sia aperta al mondo delle resine per pavimenti con soluzioni versatili e diversificate sempre più richieste per le abitazioni private, ma anche per uffici e showroom, musei e scuole.

Qualunque sia il luogo di destinazione, il pavimento in resina oggi non si limita ad essere una scelta di necessità per andare a coprire una vecchia pavimentazione.

E’ sempre più una scelta consapevole legata alla bellezza del risultato finale.

Prima di continuare il nostro racconto… mi stai già seguendo sul mio canale Instagram?
Se lo desideri fare, clicca sulla foto qui sotto.
Verrai rimandato su Instagram e potrai dare un’occhiata a ciò che condivido giornalmente. Ti aspetto ogni giorno anche sulle Stories.

https://www.instagram.com/p/B7gxaV6isGa/?utm_source=ig_web_copy_link

I pavimenti in resina per interni sono una soluzione originale e di stile, adatti sia a contesti creativi che eleganti e raffinati.

Sono capaci di valorizzare un ambiente moderno così come un loft o un open space dal mood metropolitano e industriale grazie alla loro finitura liscia e senza soluzione di continuità.

Sebbene la finitura liscia e lucida sia la più comune tra i pavimenti in resina per interni, con gli adeguati trattamenti è possibile ottenere anche una finitura satinata, opaca o ruvida, per un effetto più naturale che si rivela perfetto per ambientazioni shabby-chic.

pavimenti in resina di design esclusivoPavimenti in resina per esterni

I vantaggi della resina non finiscono qui.

La sua superficie monolitica e impermeabile si presta bene a pavimentare giardini, terrazzi e balconi.
D’altronde, la caratteristica principale della resina è quella di non assorbire acqua né altri liquidi, e ce lo dice anche la storia.

Un tempo le resine naturali, estratte dalle piante e dalla corteccia degli alberi, venivano utilizzate come potente impermeabilizzante.

La resina per esterni andrà trattata con specifici prodotti protettivi ad alta resistenza.

Soprattutto se destinata a pavimentare superfici soggette a forte usura, calpestio, a contatto con grasso e sporco ostinato, come il box auto o la zona barbecue.

Andranno utilizzate resine di prima qualità non soggette a spellarsi o sbiadirsi, capaci di resistere a tutte le sollecitazioni tipiche di un pavimento esterno.


Sbalzi di temperatura, intensa usura, compressione, distacchi dovuti al calore, ai raggi ultravioletti, alle gelate e ai relativi periodi di disgelo.

Gli ambienti esterni più adatti alla pavimentazione in resina sono terrazzi, porticati e balconi per quanto riguarda le abitazioni private.

Per l’uso pubblico i pavimenti in resina sono particolarmente indicati per le aree sportive all’aperto o per gli stessi terrazzi di ristoranti e strutture ricettive.

Infatti, la resina è antiscivolo, blocca l’acqua e impedisce la formazione di umidità e infiltrazioni.

Queste alla lunga potrebbero danneggiare le strutture private o rendere inagibili gli spazi all’aperto di pubblica utilità come le aree pedonali, i parcheggi, i passi carrabili dei garage o le aree gioco per bambini.pavimenti in resina di design esclusivo

 

Altre idee sui pavimenti negli articoli a seguire: