• Home
  • Su di Noi
  • Collaborazioni
  • Sei un’azienda?
  • Contatti

Pavimenti in PVC d’arredo: versatili, funzionali e very cool

Questo articolo è stato aggiornato il

Pavimenti in PVC, scopriamo insieme i pro e contro

Fino a qualche anno fa i pavimenti in PVC erano perlopiù destinati ad ambienti professionali.

Le aziende specializzate puntavano esclusivamente su un design settoriale rivolto ai luoghi in cui la resistenza conta più dell’estetica: palestre, studi medici, ambulatori, scuole, magazzini.

Recentemente la tendenza è cambiata.
Ai classici pavimenti “tecnici”, ad alte prestazioni ma poco curati nel design, il settore ha accostato pavimenti ad elevata valenza estetica.

Sono noti come pavimenti in PVC d’arredo o pavimenti in LVT, acronimo di Luxury Vinyl Tiles, proprio a sottolineare la differenza del nuovo prodotto rispetto al fratello maggiore in PVC eterogeneo.

pavimenti in pvc per la casa

Pavimenti in PVC e pavimenti in LVT: quali differenze?

Anche se già presenti e avviati nel settore del design d’interni abitativo, i pavimenti vinilici in LVT sono ancora poco noti.

Un aspetto appare già molto chiaro: accuratezza del design e varietà di scelta rendono questi pavimenti vinilici perfetti per creare superfici d’arredo trendy e originali.
I componenti delle due tipologie sono simili, ciò che cambia è la lavorazione della materia prima.

I pavimenti vinilici LVT si contraddistinguono per:

  • decori ad alta definizione,
  • effetti decapati, metallizzati, superfici a registro,
  • goffrature,
  • colori e dettagli curati nei minimi particolari per conferire la massima veridicità e somiglianza alle superfici “imitate”, essenzialmente parquet in legno.

La centralità dell’aspetto estetico rende i pavimenti in PVC di tipologia Luxury particolarmente adatti al design d’interni, anche in virtù del basso spessore (tra i 2 e i 5 mm.).

Scarica la guida - Illuminazione 2019

Questa caratteristica li rende perfetti per creare superfici minimal e leggere (anche sovrapponibili a pavimenti preesistenti) per ambienti moderni e fluidi open-space.

pavimenti in pvc per la casa

Come si posa il pavimento in PVC?

In base alla tecnica di posa, possiamo distinguere quattro tipologie di pavimenti in PVC: autoadesivi (i più economici), posa con colla specifica (i più diffusi tra i “tecnici”), posa libera e posa flottante con incastro a clic.

Quest’ultimi, sempre più utilizzati nel settore dei pavimenti vinili decorativi, sono anche detti pavimenti flottanti. 

Li differenzia la loro caratteristica di non essere fissati o incollati, ma solo “appoggiati” con incastro clic ad un vecchio pavimento, o anche come prima posa di un pavimento originale.
Come i pavimenti flottanti in laminato, anche i pavimenti flottanti in PVC (o LVT) riproducono l’estetica del pavimento in legno ma, rispetto a quest’ultimo, sono idrorepellenti e adatti pertanto a rivestire efficacemente anche le superfici del bagno e della cucina.

pavimenti in pvc per la casa

Foto: Iperceramica

Margherita Succi
Margherita Succi
Mi presento. Sono Margherita Succi, ho 33 anni e sono l'anima pulsante di Fillyourhomewithlove. Sono laureata e specializzata in Marketing e Management internazionale con una forte passione per tutto ciò che gira intorno al design. Ecco perché amo raccontarvelo ogni singolo giorno.

Vi piace lo stile Industrial chic?

Vi piace lo stile Industrial chic? L'ottocento, nota Azienda padovana, ha progettato e realizzato insieme ad un team esperto di professionisti la...

Carta da parati romantica: ecco dove acquistarla online.

Buongiorno! Oggi parliamo di un argomento che renderà felici tantissime di voi: la carta da parati. In particolare ci focalizzaremo sulla carta da parati romantica. Come sicuramente...

Arredare casa con Natevo…

Arredare casa con Natevo: mobili e arredi con illuminazione Led integrati L'architetto Matteo Nunziati, noto per la realizzazione di luxury hotels, wellness...