Dalla decorazione all’oggettistica. La fiera Milano Home torna nel capoluogo meneghino dall’11 al 14 gennaio e svela proposte originali, nuove tendenze, artigianalità e innovazione.

Interamente dedicata al mondo dell’abitare e all’home décor, la fiera ospita retailer, progettisti e operatori del settore. A presenziare sono arrivati oltre 570 brand. Il 35% dei quali sono esteri, proveniente da 32 paesi come Francia, Gran Bretagna, Spagna, Olanda e Danimarca.

La manifestazione Milano Home

Nei giorni della manifestazione, che ha avuto luogo negli spazi di Rho Fiera Milano, gli espositori hanno offerto un’ampia gamma di soluzioni alle tematiche del momento in tema di arredamento.

Quattro i pillar su cui si è basata questa nuova edizione: design, ricerca, unicità e sostenibilità.

L’obiettivo, per Milano Home è stato quello di dare al pubblico un’offerta di home décor sperimentale e innovativa attraverso la scelta di espositori internazionali che hanno interpretato in modo contemporaneo oggetti per la casa e complementi d’arredo.

Tra produzioni industriali e abilità artigiane, italiane e straniere, si è suddivisa in 4 macroaree: Vibes, Mood, Elements, Taste, ciascuna delle quali ha ospitato delle vere e proprie piazze, intorno alle quali si svolgono eventi e si propongono esperienze nuove.

Questi luoghi sono le piazze dei padiglioni, veri e propri Creative Hub, realizzati per offrire un percorso inedito e far vivere l’esperienza della mostra in un modo più originale. Laboratori artigianali artigiani e del Made in Italy, attività legate allo studio dei materiali e altre alla valorizzazione della sostenibilità attraverso nuove strategie di marketing.

Tra design tradizionale e sperimentazione

Le proposte presentate a Milano Home sono state un esempio di sperimentazione, tradizione e innovazione con un focus particolare sull’artigianalità.

A sottolineare la valorizzazione dell’artigianalità ci sono state le collezioni di complementi d’arredo in gres porcellanato di Lineasette, che si presentano in una varietà di colori e forme dall’aspetto organico e naturale,

Creatività e lifestyle sono poi i tratti distintivi delle collezioni realizzate artigianalmente in Italia da Fade Maison, mentre il cristallo acrilico contraddistingue le proposte per l’arredo casa di Vesta con mix and match di pattern e colori pop, mantenendo allo stesso tempo l’eleganza della trasparenza.

Colori e disegni che richiamano la natura, ma non solo, sono protagoniste di alcune delle nuove collezioni di Arcucci e tra le proposte Zafferano le lampade a sospensione in vetro borosilicato soffiato a mano, disegnate da Federico de Majo, che creano suggestivi effetti visivi e luminosi.

Tutti realizzati artigianalmente dai maestri vetrai a mano anche i bicchieri di Galbiati Milano opere d’arte, uniche e irripetibili in diverse varianti.

Come omaggio alla tradizione ci sono anche le nuove tendenze di Grattoni, brand udinese che reinterpreta le sue produzioni con il mutare dei tempi e delle tendenze.

Milano Home sarà poi palcoscenico del nuovo progetto di Alessi “Il tornitore matto” e del nuovo brand della famiglia Guzzini, Blackout, dedicato alle lampade lampade cordless.

Bottiglie Morandi di LINEASETTE, courtesy: Milano Home

Infine, innovazione e ricerca, grazie alla collaborazione con diversi designer caratterizzano anche le proposte di elementi d’arredo di Mascagni Casa, mentre L’Oca Nera propone tante nuovi oggetti e microarchitetture d’arredo per personalizzare la casa con un lusso discreto e misurato.

Fragranze e profumazioni d’ambiente sono protagoniste qui con Cereria Pernici, storico brand che realizza artigianalmente in Italia, candele profumate con ingredienti di prima qualità e Farmacia SS Annunziata 1561 con essenze create artigianalmente, espressione di uno stile unico.

Focus sull’ambiente

Questa edizione della fiera ha avuto anche particolare attenzione alla sostenibilità con la scelta di materiali e produzioni con un basso impatto ambientale.

Ne sono un esempio le opere di Onofrio Acone. Tutte realizzate rigorosamente a mano, esclusivamente in ceramica, seguendo un approccio sostenibile, rispettoso della natura e del territorio salentino nel quale opera.

Così come lo sono le opere di Winetage, start up tutta italiana che unisce invece artigianalità, design ed eco-sostenibilità.

Per loro il focus è l’approccio consapevole all’upcycling di materiali naturali come il legno di rovere, recuperato dalle botti, e utilizzato come materiale principale di mobili e complementi d’arredo.

Digital Design – Mille997 ha creato oggetti per l’arredo casa di design, che impiegano materiali di tendenza, eco-friendly.

E ancora tra i tanti, Cereria Lumen. L’azienda sceglie con attenzione all’impatto sull’ambiente i materiali da impiegare per le candele.

Festina Lente Milano che con un team tutto al femminile propone profumi Made in Italy, vegani e cruelty-free, non tossici. Cerería Mollá 1899 attento e responsabile nella gestione dei rifiuti generati nei processi di produzione per evitare l’emissione di sostanze nocive.

Sostenibilità e innovazione sono per esempio al centro della filosofia di Moneta, storico brand italiano prodotto e distribuito da Gruppo Alluflon, i cui prodotti portano innovazione nel mondo degli strumenti di cottura, con un’attenta selezione dei materiali e delle loro lavorazioni.

-fillyourhomewithlove-milano-home
Oggetti di ceramica del brand Fade, courtesy: Milano Home

I brand internazionali che sperimentano con il design

La componente internazionale si apre invece con il brand svedese Kosta Boda, noto per l’attenzione particolare ai prodotti lifestyle moderni all’arte e al design.

Dalla Svezia arrivano anche gli oggetti per la casa di dal duo di designer svedesi di fama internazionale Front. Insieme vogliono aggiungere ispirazione e bellezza alla vita quotidiana.

Gli oggetti di Blueside Emotional Design sono invece pensati per diversi ambienti e situazioni. Dal dining al il living, sono tutti in vetro borosilicato e lavorati artigianalmente da esperti soffiatori di vetro, emblema di eccellenza italiana.

Lexon by Whynot_lampada da tavolo_Mina_collezione Haring Love-fillyourhomewithlove-milanohome
Lampada da tavolo Mina, courtesy Milano Home

Oggetti per la casa non convenzionali, unici e creativi. Arrivano anche dal brand spagnolo Doiy, dal francese Lexon by Whynot con i sempre originali e tecnologici oggetti di design per casa, l’ufficio, i viaggi o il nomadismo urbano. Mentre il brand danese Bloomgiville, propone un’ampia selezione di mobili e oggetti decorativi dallo stile nordico e dalle finiture impeccabili e colori vivaci.

E dal laboratorio francese Jars arrivano oggetti di ogni tipo, esclusivi e unici, in argilla o gres, creati a mano, funzionali, insoliti o poetici, tutti uno diverso dall’altro.

Poi arrivano anche le mis en table della ceramista Anne Krieg e le creazioni di Hectorm Alvarez, designer messicano, che pone attenzione alle forme, allo studio dei materiali e alla ricerca del colore.

Il tutto a partire dalla trasformazione di elementi naturali, come ceramica o legno, che diventano oggetti di design dalla forte personalità.

Kosta Boda_Pavilion_vasi architettonici-fillyourhomewithlove-milanohome
Pavilion vasi architettonici di Kosta Boda, courtesy: Milano Home

Il comparto tessile

Nel mondo tessile casa, a Milano Home, tra gli altri, sono stati presentati i lavori di Tessitura Randi. Questi, fin dal 1931 reinterpretano i valori della tradizione secondo le ultime tendenze.

Hanno fatto seguito i lavori di Sandriver con oggetti in puro cashmere della Mongolia e anche di Maryplaid by F.lli Campagnolo con le collezioni di coperte, accessori e home wear esclusive e dai disegni originali.

A questi, dalla Svezia si è aggiunto Brita, brand che propone tappeti, cuscini e coperte in cotone e lana riciclati. Proposte con modelli di design eleganti e senza tempo, creati con combinazioni di colori molto giocose.

E ancora i preziosi oggetti della Stamperia Pascucci, antica bottega artigiana di tele stampate a mano che utilizza la stessa tecnica di stampa da sette generazioni.

Poi Tessitura Toscana Telerie che produce biancheria e tessile e per la casa con lino e cotone di prima qualità e molte nuove collezioni e colori per le prossime stagioni da Haomy.

I protagonisti del tableware a Milano Home

Non sono mancati anche i protagonisti del mondo tableware. Tra questi, le proposte di Weissestal, quelle di Easylife con le una vasta gamma di prodotti artigianali in porcellana che si distinguono per ricercatezza e originalità, di Robert Haviland C. Parlon che ha portato in fiera, fra le altre, la collezione Serengeti disegnata da Arielle de Brichambaut: un tributo ai vasti paesaggi della savana.

E infine a Milano Home è arrivata anche l’eleganza inconfondibile di Andrea Fontebasso, storico brand del marchio Tognana. Qui, le nuove numerose collezioni vanno ben oltre la tavola. C’è con una vasta proposta di prodotti tessili e complementi d’arredo per decorare ogni stanza della casa.

Chiude la rassegna della tavola Coltellerie Berti, sinonimo di produzione artigianale italiana di coltelli. L’azienda continua a realizzarli con  materiali di  primissima qualità proponendo modelli, metodi e competenze uniche.