L’idea di vivere in un sottotetto non ti alletta? Pensi siano più le scomodità che i benefici? In realtà, le mansarde sono ricche di potenzialità: l’importante è sfruttarle a proprio vantaggio.  In che modo? Per scoprirlo continua a leggere l’articolo sul Magazine.

Living mansardato
Living mansardato con librerie in cartongesso su misura

Da sottotetto a mansarda da sogno

Nel ripensare la funzionalità e la destinazione d’uso del sottotetto non possiamo trascurare gli aspetti legati alla vivibilità, che sono prioritari rispetto allo stile e all’arredamento.

Dunque, se stai progettando un restyling del piano mansardato della tua villetta per ricavarne una camera da letto in più o uno studio, dovrai prima assicurarti di coibentare a regola d’arte tetto e pareti. Questo per evitare il surriscaldamento in estate e condensa/infiltrazioni/muffa in inverno.

Mansarda coibentata per il massimo del comfort

Per rendere un sottotetto confortevole è importante realizzare un efficace sistema di isolamento termico delle superfici.

Per ridurre la dispersione di calore occorre coibentare tetto e pareti mediante la realizzazione di un cappotto esterno e il posizionamento di pannelli isolanti tra la struttura e la copertura del tetto.

La coibentazione del tetto della mansarda è fondamentale per migliorare il comfort e potenziare il risparmio energetico: il tetto, infatti, è la parte più esposta alle intemperie e alla temperatura esterna.

Tra i materiali più usati per coibentare il tetto delle mansarde troviamo la fibra di legno, il sughero, la schiuma di poliuretano espanso  e il vetro granulare. Quest’ultimo è particolarmente resistente all’acqua e al vapore: ciò significa minimizzare i rischi di condensa, umidità e muffa nell’ambiente mansardato.

Ottimi risultati si ottengono anche con il tetto ventilato, costituito da un sistema di coibentazione sotto tegole che prevede la presenza di una camera d’aria con sistema di ventilazione e l’applicazione di feltri in lana di roccia o vetro.

Come arredare la mansarda

Cucina mansardata
Cucina moderna su misura per ottimizzare lo spazio in mansarda

Arredare una mansarda ti sembra una sfida impossibile? In realtà, è meno difficile di ciò che sembra.

Con le dovute scelte stilistiche e alcuni trucchetti di interior design, anche il più anonimo dei sottotetti può trasformarsi in una mansarda da sogno.

Cerca di vedere la struttura architettonica delle mansarde come un’opportunità, non come un limite. Il tetto inclinato, ad esempio, può diventare una risorsa per dar vita ad appartamenti creativi e originali.

Per dare alla mansarda un appeal contemporaneo e ricercato, è fondamentale rispettare alcune regole progettuali e affidarsi a qualche stratagemma stilistico. In particolare:

Asseconda le caratteristiche della struttura

Sfrutta con intelligenza ogni centimetro a disposizione. Utilizza le zone più basse per inserire dispense, ripostigli e armadi per mansarde realizzati su misura.

Lo spazio più vivibile, dove il tetto è alto, destinalo invece alle zone conviviali e vissute, come il living e la cucina.

camera da letto mansardata
Camera da letto arredata con armadi su misura
Cabina armadio
Cabina armadio in mansarda

Allarga visivamente lo spazio

Ecco i principali trucchi per rendere le mansarde più spaziose e luminose:

  • Palette cromatica chiara

Nelle mansarde è preferibile usare tonalità chiare e impalpabili per pareti, rivestimenti e arredi principali, perchè danno una sensazione di apertura e ariosità, alleggeriscono e imprimono un’atmosfera elegante.

Sottotetto
Palette chiara per illuminare il sottotetto
  • Mobili sospesi

Prediligi arredi sospesi, moderni e visivamente leggeri.

  • Sfrutta le pareti

Mensole, scaffali e mobiletti a parete sono la scelta più furba per lasciare la metratura più libera possibile.

Progetta una corretta illuminazione

La scelta migliore è sempre quella che prevede un giusto mix tra illuminazione naturale e illuminazione artificiale. 

Il progetto illuminotecnico è fondamentale in ogni abitazione, ma ancor di più negli ambienti mansardati. Scopriamone di più.

Come illuminare la mansarda

Illuminazione sottotetto
Illuminare la mansarda diversificando i punti luce

Per risultare vivibili e accoglienti, le mansarde, oltre ad essere climaticamente equilibrate, devono poter contare anche su un’adeguata dose di aria e luce.

La luce naturale è sempre da preferire a quella artificiale: l’irradiazione solare migliora l’umore e rappresenta una vera e propria carica di energia e positività.

Se la struttura lo consente, il consiglio è quello di progettare ampie aperture con vetrate scorrevoli e infissi di nuova generazione in grado di aumentare l’apporto di luce naturale attraverso vetri extra trasparenti e profili minimal che lasciano maggiore spazio alla superficie vetrata.

Se invece non è possibile agire sui serramenti, sarà necessario progettare un sistema illuminotecnico in grado di rendere la mansarda luminosa e visivamente spaziosa.

Ecco qualche suggerimento:

  • fari a incastro sulle travi in legno (se presenti): discreti ed efficaci per illuminare senza creare zone d’ombra
  • applique da parete
  • faretti e applique led con braccio direzionabile per illuminare strategicamente laddove serve di più

Meglio evitare invece i paralumi pendenti e le lampade a sospensione nelle mansarde con tetto a spiovente. Questo perchè farebbero ombra e finirebbero per rimpicciolire l’ambiente.

Usando gli stratagemmi elencati, e diversificando il progetto d’illuminazione, sarà invece possibile creare giochi di luce ad hoc per raddoppiare lo spazio e regalare alla mansarda un appeal moderno e sofisticato.

Se vuoi scoprire altri trucchi per arredare mansarde e ambienti piccoli dai un’occhiata ai nostri articoli del Magazine: