Lampadario vintage: una scelta di stile

Scegliere un lampadario vintage elegante e raffinato: ecco i miei consigli

Anche oggi il mio blog di arredamento e interior design vuole proporre riflessioni utili per aiutarvi a scegliere il meglio per la vostra casa.
L’argomento di oggi riguarda luce, lampadari e illuminazione. 

Il punto di vista però è spostato indietro nel tempo.
Sono sicura infatti che vi sia capitato di pensare a lampadari dal tono un po’ retrò per arredare casa.
I punti luce dall’impronta un po’ datata sono molto gettonati in questo momento.
Per esperienza personale, posso affermare che per ogni rimando al passato, bisogna stare attenti a compiere scelte non scontate.

E’ infatti facile cadere in opzioni poco convincenti che influiscono sull’estetica dell’ambiente che state arredando.
Il gioco legato alla proposta retrò deve essere capace di bilanciare la citazione storica con quel pizzico di contemporaneità che rende l’home decor qualcosa di innovativo, nonostante il sapore antico.

Per spiegare questo concetto, che vede in perfetto equilibrio gusto contemporaneo e vintage, ho preparato per voi alcuni esempi che secondo me ben esprimono questa sinergia.

lampadario vintage con elementi sospesi
Da keblog.it una serie di elementi sospesi in stile industriale dal tono vintage.

Scarica la guida - Illuminazione 2019

Gli elementi con lampade sospese contribuiscono a riprodurre alcune atmosfere ispirate al passato.
Queste composizioni, allo stesso tempo, creano coreografie luminose di stampo industriale con grande fascino e dal tono avveniristico.

Lampadario vintage con componenti di riciclo

Se utilizzato bene e con materiale di prima qualità, il riciclo di elementi per creare lampadari vintage è un’ottima opportunità.
Tuttavia bisogna ponderare bene le composizioni degli oggetti per non scadere in soluzioni pacchiane e di dubbio gusto.

lampadario vintage con elementi riciclo
Da fattoconamore.altervista.org un lampadario vintage interessante con elementi di riciclo.

Per chi ha la passione del DIY, creare lampadari vintage con elementi come tazze o bottiglie permette di far fiorire la propria creatività.
Ma ricordiamoci che il risultato finale non deve mai essere dozzinale.
Anzi, eleganza e raffinatezza, soprattutto nelle soluzioni fai-da-te, devono essere messe al primo posto per evidenziare la bellezza della vostra dimora.

Lampadario vintage con carrucola sali-scendi

L’effetto sali-scendi con carrucola riporta linee retrò in auge con sicura audacia.
Ci sono proposte di design in commercio che, oltre ad un effetto estetico prepotente, uniscono praticità di utilizzo e la possibilità di modulare in altezza l’illuminazione.

lampadario vintage con carrucola
Su etsy.com un lampadario al confine tra il minimale e il vintage con sali-scendi a carrucola.

Lampadario vintage con griglia in ferro

Un altro caposaldo dello stile retrò nel mondo dell’illuminazione è l’utilizzo del ferro o del metallo.
Attraverso linee che riprendono stili del passato, e forme che vengono reinterpretate con griglie minimali di metallo, il lampadario vintage in questo materiale diventa scelta azzeccata e anche divertente.

Su pricearchive.org troviamo molte interpretazioni di lampadari vintage con griglia di ferro.

Lampadario vintage con coppe e elementi in vetro

Anche il vetro può sicuramente risultare un materiale che ispira il mood vintage pur rimanendo una scelta fresca e frizzante.
Trovo molto belle le composizioni multicolori, che grazie alla loro delicata trasparenza non marcano troppo l’insieme.

lampadario vintage in vetro
Da Pinterest una soluzione di lampadario vintage con elementi pendenti in vetro.

Quanto mi piace collezionare per voi suggerimenti che orbitano intorno ad uno stile specifico! E trovare in ognuno di essi elementi che stupiscono per la loro originalità.
Spero che siano piaciuti anche a voi.
Io utilizzerei ognuna delle opzioni che vi ho elencato.

lampadario vintage
Su vickys-home.blogspot.com tre tipologie di lampadario vintage che risultano fortemente contemporanei, pur presentando rimandi al passato.

Qual è la vostra preferita?

Avatar
Lara Badioli
Appassionata di arte (con laurea annessa), espressione e design. Mamma di due bambini, innamorata di tutto ciò che è bianco, gatto compreso. Scrivere per me è una necessità: si sa quando comincio, ma mai quando finisco.



Come decorare le pareti con foto e ricordi.

Oggi sul blog trovate spunti e idee su come come decorare le pareti con foto e ricordi per rendere le pareti di casa vostra uniche ed originali. Questo permetterebbe di farvi rivivere ogni giorno le vostre emozioni più grandi, regalandovi un sorriso appena entrati nel calore della vostra casa.

Lampadari online: cosa sapere per acquistare

Hai mai pensato di comprare lampadari online? Ebbene, ci sono aspetti importanti di cui bisogna assolutamente tener conto. Oggi su Fillyourhomewithlove, blog di arredamento e...