L’Alta Gioielleria di Gucci torna alle radici della natura con Labirinti.

Ispirata ai giardini all’italiana, la collezione è stata presentata a maggio a Ravello e ora è pronta ad incantare i suoi clienti. Si incentra su tre temi, ciascuno dei quali rievoca un aspetto diverso della natura: la simmetria, lo splendore geometrico e la natura rigogliosa.

Tre concetti dispiegati in 140 gioielli e resi attraverso una combinazione sapiente di pietre e metalli preziosi che rievocano le immagini senza tempo di una natura cangiante e magnifica.

labirinti-collezione-alta-gioielleria-gucci-2024
Un pezzo della collezione Labirinti di Gucci, courtesy of Gucci

L’evento a Ravello per la presentazione dell’Alta Gioielleria di Gucci

Labirinti, la nuova collezione di Alta Gioielleria di Gucci è stata presentata dal 26 al 31 maggio all’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello, una location esclusiva della Costiera Amalfitana, dove l’ architettura moderna contrasta con il paesaggio idilliaco che lo circonda.

«Questa città storica incarna l’eleganza e la raffinatezza al centro della nostra collezione. Offre l’ambiente perfetto per evidenziare la nostra visione del lusso e dello stile italiano, che sono parte integrante del patrimonio del nostro marchio», ha spiegato Jean-François Palus, presidente e ceo di Gucci. «L’auditorium rappresenta la perfetta sintesi tra design e natura, rendendolo la cornice ideale per presentare Labirinti Gucci», ha aggiunto.

Tra i meandri di una cittadina a picco sul mare e caratterizzata da splendidi giardini la Maison, oggi disegnata da Sabato De Sarno, ha dato vita ad uno spettacolo scenografico fatto di giochi di pietre preziose e intrecci di metalli.

In questa cornice Gucci ha voluto rendere omaggio ai giardini italiani caratterizzati da ordine e rigore, scanditi da precise forme geometriche, tanto quando da una certa opulenza.

«Labirinti trae ispirazione dalla straordinaria bellezza e dall’armoniosa simmetria della natura», ha raccontato Jean-François Palus, presidente e ceo di Gucci.

«La collezione celebra l’eleganza intrinseca che si trova in ogni aspetto della vita, incorporando elementi che evocano la tranquillità e la purezza del mondo naturale», ha concluso il ceo.

 

La nuova collezione di Alta Gioielleria di Gucci Labirinti

La collezione Labirinti Gucci traduce in gioielli le emozioni di una passeggiata tra sentieri sempreverdi che conducono a luoghi inaspettati. È un percorso affascinante che si ripercorre anzitutto con la mente, poi con gli occhi.

Abbraccia una combinazione di razionalità ed emotività, istinto e passione che dialogano con la purezza estetica e la raffinatezza.

I gioielli strizzano l’occhio ora alle fontane, ora alle aiuole colorate. Poi diventano una libellula, che in questa collezione diventa quasi un amuleto dell’Alta Gioielleria di Gucci, e poi ancora si trasfigurano in una nuova interpretazione del motivo G della Maison.

Il logo, nonché l’iniziale del brand, in questa collezione viene decorato con un ricco pavé di diamanti.

È un viaggio esplorativo dove maestosi dedali e affascinanti labirinti si intrecciano per rivelare una visione rigogliosa della natura. I paesaggi sono meticolosamente incorniciati con un raffinato senso di equilibrio e simmetria – il tutto impreziosito da splendide gemme colorate.

Simmetria e Bellezza ordinata

Labirinti Gucci veicola attraverso la purezza delle gemme l’equilibrio, l’armonia e la linearità dei giardini all’italiana.

Questi concetti vengono tradotti nel bracciale, un’iconica fascia con uno smeraldo colombiano da 5,93 carati dall’intensa sfumatura verde e con intarsi definiti dalla stessa Maison “a’ la jardin” (giardino), mentre cinque diamanti colorati esaltano il fascino della pietra. Orna poi un pavé di diamanti dal motivo lineare che ricorda la caratteristica G della Maison.

 

labirinti-gucci-alta-gioielleria-2024
Un bracciale della collezione Labirinti di Gucci, courtesy Gucci

 

Simmetrie armoniose contraddistinguono anche una collana con al centro una tormalina verde dal taglio ovale da 56,37 carati. La forte saturazione e toni sfumati sono accentuati da altre 11 tormaline scintillanti in una gamma di tonalità complementari.

I concetti di ordine ed equilibrio emergono anche nella parure di gioielli in rubellite e tsavorite che compongono un raffinato bouquet floreale.

Mentre un bracciale a fascia è impreziosito da una tormalina rubellite a goccia da 30,5 carati con uno speciale padiglione con taglio a stella che irradia un gioco di colori: un esplosione di fucsia, rosa e rosso. Qui ricompare la tsavorite che vivacizza il gioiello e perle di rubellite.

In Labirinti Gucci, la simmetria si esprime in modo nuovo anche in una luccicante collana che contrappone l’esuberanza geometrica e cromatica dei fiori a una catena lineare con un discreto logo G. Questa è impreziosita da uno spinello da 28,07 carati abbinato a una serie di raffinate perle di tormalina rubellite e deliziose tsavoriti dal taglio a goccia.

Il design, che ricrea la ricchezza e la generosità della natura, sottolinea la capacità unica di Gucci di giocare con gli elementi raffinati di diversi motivi.

alta-gioielleria-haute-joaillerie-2024
Una collana che rievoca la natura, courtesy Gucci

Splendore geometrico di Labirinti

La bellezza geometrica è un altro elemento essenziale di questa collezione di Alta Gioielleria di Gucci. Evocando i percorsi lineari dei maestosi labirinti nascono pezzi finemente lavorati.

alta-gioielleria-haute-joaillerie-2024
Un bracciale della collezione Labirinti di Gucci, courtesy Gucci

La poesia della geometria floreale si manifesta in sontuose collane, come quella in cui una tormalina laguna da 53,25 carati si combina con un affascinante opale etiope da 19,68 carati. Tutti incorniciati poi da luminosi granati mandarino e opali con diamanti incastonati.

La purezza delle linee e delle gemme è esaltata anche da una collana caratterizzata da una rarissima tormalina Paraiba da 20,45 carati, che emana una miriade di tonalità, dal verde scintillante all’azzurro. Dalla pietra, montata su una catena in oro bianco con pavé di diamanti che richiama il motivo G della Maison, pendono tre zaffiri gialli per un totale di 17,77 carati.

Un omaggio all’armonia, al colore e alla forma si ritrova anche in una parure di gioielli con acquamarina e tormaline. Il motivo di questi gioielli narra il viaggio delle sorprese della vita.

Una collana a tre file punteggiata da tormaline Paraiba e verde più scuro culmina in una straordinaria acquamarina Santa Maria brasiliana a taglio ottagonale da 62,58 carati.

Un contorno di diamanti taglio baguette allungati crea un effetto specchio. Riflette la luce sulle pietre, mentre il pendente è completato da uno zaffiro rotondo e da un diamante da 3,01 carati a forma di aquilone.

Poi ancora, un bracciale abbinato con un’acquamarina da 35,69 carati, un anello con acquamarina da 10,76 carati e un paio di orecchini riprendono il motivo estetico con uno splendido gioco nei colori blu e verde.

L’accenno geometrico è completato da un paio di orecchini in diamanti a forma di aquilone da oltre due carati l’uno. Gli orecchini esibiscono un colore perfettamente abbinato che esalta le perle di smeraldo di un verde intenso.

Natura rigogliosa

Infine, Gucci che ha sempre trovato ispirazione dal mondo animale, in questa collezione di Alta Gioielleria presenta un nuovo motivo dal mondo animale: la libellula. Con la sua delicata bellezza, armonia, pace ed equilibrio è declinata in una serie di spille luccicanti dai colori luminosi.

Viene rappresentata con un design caldo ed elegante con tanzaniti, tormaline Paraiba e diamanti bianchi. Si affiancano anche smeraldi verdi e diamanti bianchi e colorati. Simbolo di rinascita e libertà, la libellula compare anche in orecchini realizzati con spinelli rosa, smeraldi e diamanti bianchi.

Il fiorire rigoglioso della natura è ripreso anche dalle collane della collezione.

Una preziosa creazione esibisce una tormalina verde da 113,35 carati di forma allungata – una delle gemme più importanti della collezione. Priva di inclusioni e straordinariamente luminosa, la tormalina può essere staccata e indossata in modi diversi.

Non meno affascinante, una collana floreale con una tanzanite da 60,89 carati di un blu puro e intenso e una catena di gemme come tanzaniti e diamanti.

alta-gioielleria-haute-joaillerie-2024
Un gioiello a forma di libellula di Gucci Labirinti, courtesy Gucci