Bioetanolo: sostenibilità e bellezza per il focolare domestico

Questo articolo è stato aggiornato il

Bioetanolo: perchè è considerato così sano? Scopriamolo insieme.

L’autunno sembra ancora lontano perché qui a Rimini le temperature gradevoli e temperate.
Ma abbiamo abbondantemente superato la metà di settembre! Ed è per questo che sul mio blog di arredamento e interior design oggi voglio affrontare con voi questo argomento legato a note di calore unite a bellezza per la vostra casa.
Ho già parlato di questo tipo di focolari domestici, ma non mi sono soffermata sul carburante che alimenta questi gioielli.
Si tratta di articoli che coniugano benissimo il design estremo con la sostenibilità ambientale.
Spieghiamo perchè.

bioetanolo camino
Da endrena.com un camino al bietanolo ambientato in camera da letto.

scarica-guida-cersaie-2018

Il bioetanolo è naturale!

Il bioetanolo è alcool, alcool puro denaturato.
Deriva dalla fermentazione di materiale zuccherino prelevato dalle biomasse di scarto. Praticamente si tratta di rifiuti urbani solidi e vegetali riportati a nuova vita e a nuovi fini. Si tratta di un combustibile assolutamente ecologico, una fonte energetica sostenibile e rinnovabile.

Quando viene bruciato, le uniche esalazioni prodotte sono vapore e anidride carbonica. Il bioetanolo permette al vostro splendido camino di bruciare senza cenere, esalazioni nocive, senza traccia di aloni scuri di fuliggine.
Che il vostro camino sia da appoggio, da parete o da incasso, non importa: avrà sempre un serbatoio di capienza diversa a seconda dei modelli e delle stanze da scaldare.
Come dissi nel primo articolo dedicato a questa soluzione d’arredo, la resa termica è naturalmente inferiore a quella di stufe e camini tradizionali.

Il serbatoio contiene anche una pietra porosa specifica per assorbire questo carburante naturale e distribuirlo per una corretta combustione.

bioetanolocamino design
Da trendylife.it un insolito focolare alimentato a bioetanolo



Norme europee per la composizione del bioetanolo

Derivando da materiali naturali come la canna da zucchero, gli amidi del mais, oppure dalla cellulosa (materiale erbaceo, legno o rifiuti organici) il bioetanolo non deve diffondere alcun odore nella vostra casa. Allo stato liquido, inolte, questo materiale deve apparire limpido e incolore, e anche al naso non deve portare alcuna sensazione.
La normativa europea UNI EN 16647- 2016 è in vigore dal 14 gennaio 2016 e si preoccupa di controllare la sicurezza dei camini a bioetanolo e della qualità di esso. Un fattore fondamentale per la salubrità dell’aria della casa, è la purezza del carburante, che non deve presentare nella composizione additivi o denaturanti. I rischi sono importanti: con un carburante impuro e contaminato si possono immettere nell’aria di casa (che respiriamo) anche percentuali di monossido di carbonio!
Per lo stesso motivo, ovvero per minimizzare al massimo l’inquinamento domestico, io consiglio di affidarsi ad un tecnico specializzato per l’installazione che conosca bene il prodotto e che vi assicuri professionalità.

bioetanolo cosa e
Da tuttogreen.it un “camino” a bioetanolo al centro della stanza.

Bioetanolo: i costi

Un litro di bioetanolo oscilla dai 2,5 ai 5 euro e un litro può durare dalle tre alle cinque ore. Naturalmente dipende anche dalla dimensione del serbatoio e dalle caratteristiche tecniche.
L’unico costo, dopo l’acquisto di un focolare alimentato in questo modo, è proprio il carburante. Naturalmente più è grande la tanica, più è ammortizzato il costo per litro.
Ripeto: cercate di scegliere biocombustibili di qualità per i motivi che vi ho già elencato!

bioetanolo camino appeso
Da skandium.com un camino alimentato a bioetanolo appeso al soffitto.

Spero che questa panoramica informativa sul bioetanolo vi abbia chiarito un po’ le idee. Si tratta di una tendenza che piace molto e sono sicura che vedremo soluzioni sempre più creative e originali.

Voi che esperienza avete con il bioetanolo? Vi va di raccontarmi qualche informazione in più al riguardo?

Avatar
Lara Badioli
Appassionata di arte (con laurea annessa), espressione e design. Mamma di due bambini, innamorata di tutto ciò che è bianco, gatto compreso. Scrivere per me è una necessità: si sa quando comincio, ma mai quando finisco.


Abiti per bambini e adulti

La mia intervista su Houzz

Qualche mese fa mi ha contattata la redazione di Houzz per una breve intervista. Volevano che raccontassi la mia esperienza lavorativa a casa e come mi organizzo ogni giorno. Vi lascio leggere l'articolo!!

Uova decorate e coniglietti per la tua tavola di Pasqua.

Avrete già pensato a come decorare la vostra tavola di Pasqua. Non mancheranno di certo fiori di campo primaverili, colori tenui che rimandano al rosa e al verde e uova decorate, siano queste di cioccolato che di gallina, magari dipinte dai piccoli di casa.