La nuova collezione di Alta gioielleria di Chanel è un inno d’amore allo sport e un omaggio alle Olimpiadi, l’evento sportivo più atteso che si svolgerà a Parigi dal 26 luglio 2024.

Tra chi firma le divise e chi realizza trofei, la moda ha già da tempo puntato gli occhi sui giochi olimpici. Così la storica Maison di Coco Chanel si inserisce in questo panorama con Haute Joaillerie Sport.

Haute Joaillerie Sport: la collezione di Alta Gioielleria di Chanel

Per questa stagione, in vista delle Olimpiadi, la Maison francese ha voluto rafforzare il suo legame con lo sport attraverso la sua espressione più alta di maestria e artigianato: l’alta gioielleria.

La collezione prende il nome di Haute Joaillerie Sport. È un incontro inedito tra due universi dove regnano eleganza ed eccellenza, rigore e sperimentazione.

Immaginati per adattarsi in armonia alle forme del corpo, ogni gioiello esalta i contorni di un’allure che, come dichiarato dalla stessa Maison è quella di una una donna dinamica sempre in movimento.

Anche in questa collezione riemergono i codici distintivi dell’Alta Gioielleria di Chanel. Manifesto di creatività assoluta, l’Alta Gioielleria del marchio francese è simbolo dell’incontro con un savoir-faire d’ecceszione. Dal disegno alla realizzazione, lo studio creativo e gli artigiani di Place Vendôme danno vita ai materiali più preziosi, accuratamente selezionati per soddisfare elevati requisiti estetici e qualitativi.

Un paio di orecchi in oro, zaffiri e diamanti, courtesy of Chanel

Il legame con lo sport

Chanel ha sempre gravitato nello sport. Dai tempi di Coco Chanel, fino ad arrivare a quelli di Karl Lagerfeld con collezioni esplicitamente ispirate allo sport.

Già negli insospettabili anni Venti, Coco Chanel propose total look morbidi e comodi, per dare alle donne la libertà di movimento e autonimia che si meritavano. Mentre altri designer stringevano i corpi delle donne tra corsetti e gonne dalla vita micro, Mademoiselle pensava alla donna con una nuova disinvoltura, in movimento.

Un movimento che non poteva se non arrivare dallo sport. Lo stesso che adesso viene rievocato nell’estetica dei nuovi gioielli.

La collezione presentata a Montecarlo

Haute Joaillerie Sport è stata presentata a Montecarlo. Un luogo caro alla Maison, emblema di eleganza e lusso ma anche città fortemente legata allo sport.

Per presentare questa nuova collezione, Chanel ha scelto come ambassador l’attrice Keira Knightley. Volto noto alla Maison e già protagonista di diverse campagna pubblicitarie.

Il direttore artistico della gioielleria Patrice Leguéreau ha creato una collezione di 80 pezzi di cui 23 unici e 21 trasformabili. Tutti sono strutturalmente pensati per assecondare le forme del corpo. In questa Alta Gioielleria di Chanel Leguéreau ha ripreso i simboli del brand declinati ora come ciondoli, ora come motivi decorativi.

Una collana di Alta Gioielleria di Chanel dedicata allo sport, courtesy of Chanel

Il numero 5, la stella, il leone si affiancano al nome Chanel, che diventa per la prima volta un motivo dell’alta gioielleria.

Oltre alla studio strategico delle forme, Chanel ha avuto un’attenzione particolare agli elementi scelti per la realizzazione di questa collezione. Sono state scelte delle pietre molto particolari, le più importanti finora mai presentate dalla Maison, a partire da un set di 5 straordinari zaffiri del Kashmir.

L’Alta Gioielleria Chanel tra pietre preziose e materiali innovativi

Accanto al platino, i diamanti, l’onice vengono poi introdotti materiali come la fibra di carbonio, la lacca e l’alluminio colorati nella stessa nuance delle pietre che vanno a supportare. La novità è l’uso di materiali insoliti combinati a pietre preziose. L’alluminio, leggero e resistente, assume nuovi colori senza precedenti. La fibra di carbonio crea un bracciale sportivo ultra-leggero; la lacca espande la palette cromatica con sfumature perfettamente abbinate ai toni delle gemme.

Una catena tubolare ricorda i cordoni delle felpe, mentre il n.5, entrato nel 2021 tra i simboli della gioielleria, diventa un gancio. La chiusura di alcune collane poi strizza l’occhio alla chiusura delle iconiche borse Chanel 2.55.

Tra i pezzi più rilevanti c’è un anello con uno zaffiro dello Sri Lanka di 35 carati di straordinaria purezza, inserito in un altro anello di diamanti.

In questi gioielli c’è un’allure Art Deco. Dalle graficità geometriche ai contrasti di colore che dominano buona parte della collezione. C’è un certo sviluppo tecnologico anche nella struttura degli anni e delle collane che presentano una pietra centrale in grado di ruotare su sè stessa in caso si preferisca un uniforme effetto pavè.

La trasformabilità è un altro elemento chiave di questa collezione. Una scelta che diventa sinonimo di  libertà di movimento. Haute Joaillerie Sport di Chanel, infatti non è solo un omaggio alla tradizione sportiva della maison, ma anche una celebrazione della bellezza del movimento e dell’eleganza senza tempo.

È una collezione tanto minimal quanto opulenta. Linea pulite e definite incontrano decori ricchi in un  gioco di equilibri che richiamano il tema sportivo in modo elegante. 

Adesso vediamo nel dettaglio alcune delle creazioni più rilevanti.

La collana graphic line

Indossata da Keira Knightley, la collana graphic line è pensata per esaltare la libertà del corpo e l’eleganza del movimento. Questa collana è adornata con uno zaffiro taglio cuscino da 10,15 carati, parte di un’eccezionale serie di cinque pietre provenienti dal Kashmir.

Il motivo chevron e il dégradé di rubini taglio baguette, per un totale di 24,35 carati, con le loro linee essenziali, evocano ritmo e velocità, ricordano quasi una pista di atletica.

Sul retro della collana, il team creativo di Chanel Gioielleria affronta la sfida di rendere il rovescio tanto bello quanto il dritto, esibendo per la prima volta nell’alta gioielleria il nome della Maison.

alta-gioielleria-chanel-olimpiadi-haute-joaillerie-sport
Keira Knightley indossa la collana Graphic Line , courtesy of Chanel

 

L’anello Graphic Line

Ornato da un zaffiro centrale da 6,36 carati originario del Kashmir, l’anello Graphic Line è forse il pezzo più straordinario della collezione. È impreziosito da due serie di diamanti, una delle quali cattura le forme e la luce delle gemme. Una fila di zaffiri tagliati su misura conferisce alla creazione il suo distintivo stile grafico.

Sono stati necessari oltre cinque anni di ricerche per riunire questa esclusiva serie di gemme provenienti dal Kashmir, armonizzate per colore, dimensioni, forma, qualità del cristallo e giochi di luce.

Una collezione inestimabile e inimitabile di 42,86 carati, che include cinque zaffiri taglio cuscino: uno da 17,18 carati, uno da 10,15 carati, uno da 6,36 carati e una coppia da 4,40 e 4,77 carati.

L’anello Graphic Line con lo zaffiro del Kashmir, courtesy of Chanel